laurea in TCM

laurea

Mario è un cosiddetto nativo digitale, cioè nato e cresciuto in un periodo in cui la tecnologia lo ha accompagnato in ogni momento. Oggi è il giorno tanto atteso della sua laurea. Visto il momento storico in cui è nato, ha scelto di intraprendere gli studi in TCM, l’abbreviazione che lui e i suoi colleghi di studi usano per il corso di laurea in Tecnologia della Comunicazione Multimediale.

Con Mario, in un giorno così speciale, ci sono i suoi cari e gli amici di sempre. Dopo la discussione della tesi è il momento del voto e quando il presidente della commissione di laurea annuncia il risultato, 110 e lode, l’aula esplode in un turbinio di urla di gioia e applausi. Mario, entusiasta del risultato, ci tiene a ringraziare la commissione e soprattutto suo padre, Luigi, che gli ha permesso di raggiungere questo traguardo. Luigi è venuto a mancare ai suoi cari quando Mario aveva solo 12 anni, ma, da uomo previdente quale era sempre stato, aveva pensato a mettere al sicuro i progetti futuri dei suoi cari stipulando una polizza TCM, cioè Temporanea Caso Morte. In questo modo la sua famiglia ha potuto beneficiare di un indennizzo. La moglie di Luigi, beneficiaria della polizza, ha destinato quanto liquidato dalla compagnia di assicurazioni agli studi di Mario in un’università lontana dal paese di origine del ragazzo, proprio come pianificato con suo marito.

Stipulando una polizza TCM (Temporanea Causa Morte) Assimoco, Luigi ha fatto un vero atto di amore verso la sua famiglia. Grazie alla polizza, Luigi ha messo al sicuro i suoi cari qualora fosse venuto a mancare assicurandogli di portare avanti i loro progetti. Purtroppo questa triste eventualità si è verificata, ma la sua famiglia ha potuto così beneficiare della lungimiranza e dell’amore di Luigi scegliendo di destinare la cifra liquidata per gli studi di Mario.