Infortunio giocando a calcetto

Infortunio_calcetto

Il calcio è per Paolo più di una passione. È un sogno nel cassetto e una vera ragione di vita. Così è entrato a far parte di un’associazione calcistica dilettantistica nella categoria juniores con il ruolo di attaccante con cui si allena 4 volte a settimana e partecipa a tornei regionali. Tutto a titolo gratuito, spinto dal solo amore per il calcio.

Durante l’ultima partita del torneo, al quindicesimo minuto dal triplice fischio dell’arbitro, la squadra di Paolo è sotto di un goal, quando le basterebbe anche solo un pareggio per vincere il campionato. Paolo, raggiunto il limite dell’area, è pronto per il tiro diretto in porta per provare a ristabilire la parità tra le due squadre quando Luca, difensore della squadra avversaria, lo contrasta durante il tiro colpendogli il ginocchio. Per questo contrasto di gioco, Luca deve essere sostituito dal suo allenatore ed esce dolorante in barella. Visto il troppo dolore e il ginocchio gonfio nonostante la tempestiva applicazione del ghiaccio, Paolo viene subito portato in ospedale dove gli vengono effettuati una radiografia e successivamente una T.A.C.. Dagli esami emerge la rottura del crociato del ginocchio sinistro che terrà Paolo lontano dal campo di gioco e dagli allenamenti per 6 mesi oltre ad averlo tenuto lontano dalla premiazione del torneo ottenuta con il pareggio in zona Cesarini.

A causa delle spese mediche sostenute per le quali sono andati in fumo i suoi risparmi, Paolo non dovrà rinunciare solo al campo, ma anche alla bicicletta elettrica a pedalata assistita che tanto desiderava.

Grazie alla polizza Protetto Infortuni Assimoco, Paolo avrebbe potuto vedere risarcite le spese mediche sostenute. Così avrebbe potuto usare i suoi risparmi per la tanto desiderata bici per raggiungere i suoi compagni di squadra e incitarli durante gli allenamenti.